Discorso molto breve sui cani e la letteratura

20 Maggio 2015
20 Maggio 2015 Francesca F.

Il mio cane (ho un cane, si chiama Boris), dopo che ha fatto la pipì contro un albero, o contro un palo, si allontana un attimo, poi torna sui suoi passi, va a annusare la sua pipì, è interessatissimo, a vederlo sembra un autore che legge un libro, dice porca miseria come è ben fatto questo libro, come è bello, che genio questo autore qua, e poi si accorge che l’ha scritto lui.

(di Alessandro Bonino / Spinoza.it – Opera di Robert Gligorov)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *